IRCCS AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA SAN MARTINO IST - ISTITUTO NAZIONALE PER LA RICERCA SUL CANCRO

Lo staff

Anafilassi

Informazioni generali

ATTIVITA' CLINICHE: prevenzione, diagnosi e gestione della terapia dei soggetti affetti da allergie respiratorie, cutanee, da farmaci, da alimenti, da puntura di insetti (Imenotteri)
Vengono trattate le malattie allergiche indotte dai diversi allergeni ( da inalazione, alimenti, farmaci, additivi, sostanze da contatto), nelle varie modalità di presentazione clinica: allergie respiratorie, orticaria–angioedema,  eczema atopico e da contatto, allergie da puntura di imenotteri ed anafilassi da qualsiasi causa.

Le visite ed i test diagnostici per la diagnosi differenziale sono effettuati prevalentemente in regime ambulatoriale o in Day Hospital nei casi indicati

Vengono eseguiti test in vivo (prick test e patch test), test di provocazione congiuntivale, challenge orale per farmaci ed additivi, test cutanei e e desensibilizzazione a farmaci. Vengono indagate le orticarie acute e croniche con indagini allergologiche e con test con siero e plasma autologo. I soggetti affetti da angioedema ereditario, acquisito o idiopatico vengono indagati con indagini mirate ed in collaborazioni con altri centri specialistici, ed avviati alle adeguate terapie.

I test in vitro sono effettuati presso i Laboratori dell' Ospedale San Martino o in collaborazioni con altri Ospedali cittadini o anche extraregionali, utilizzando le metodiche validate e più avanzate.

I test respiratori (spirometria, test di provocazione bronchiale con meta colina, ossido nitrico) endoscopia nasale e citometria nasale sono effettuati in altre Unità Operative dell'IRCCS San Martino.
Per la diagnosi differenziale e la gestione di sindromi che richiedono un approccio multi disciplinare esistono protocolli interdipartimentali

In particolare per le allergie ed intolleranze alimentari, esiste uno specifico percorso diagnostico che prevede test allergologici, visita dietistica, visita gastroenterologica, studio delle intolleranze a lattosio e della sindrome da overgrowth batterica intestinale mediante Breath test mirati, con successiva terapia mirata.
Indagini mirate alla diagnosi della Sindrome Sistemica da Nichel (SNAS) comprendono Patch test, test di provocazione orale, visita dietistica e prescrizione di terapia iposensibilizzante specifica.
Fanno parte della attività istituzionale la somministrazione e controllo della vaccinoterapia antiallergica iniettiva, ela informazione ed educazione del soggetto allergico all'uso corretto della vaccinoterapia sublinguale, dei farmaci antiallergici ed all'uso dell'adrenalina auto iniettabile per la gestione dell'anafilassi.
Viene svolta attività di consulenza specifica, su richiesta, per le strutture ospedaliere ed universitarie dell'Ospedale San Martino

ECCELLENZE ORGANIZZATIVE

Nodo centrale della Rete Regionale di Allergologia, la UOC ALLERGOLOGIA di San Martino organizza iniziative di coordinamento delle attività specialistiche di allergologia degli Specialisti Regionali, e svolge funzioni di riferimento e supporto tecnico, scientifico ed organizzativo.
Sono stati prodotti negli ultimi anni

COME RAGGIUNGERCI

Mediante autobus n. 17 o 18 dalle fermate poste nel piazzale antistante la Stazione Ferroviaria di Genova Brignole
Mediante autoveicolo di proprietà con parcheggio a pagamento all’interno dell’Ospedale
Tramite CUP 8000 098543 da telefono fisso o da  010 5383400 da cellulare con ricetta regionale compilata dal Curante per prima visita e/o test cutanei
Tramite CUP con ricetta regionale compilata dagli allergologi della unità operativa per le visite di controllo
Allergie respiratorie
Allergia da contatto
Allergia da farmaci
Allergia a veleno di insetti
Allergia alimentare
Dove siamo
Come prenotare
ORARI DI APERTURA DEL REPARTO


ultima lettura  ultima lettura

La stagione delle allergie

La stagione delle allergie a pollini è iniziata: disponibile il bollettino settimanale

Ogni settimana verrà pubblicato, a cura della Unità Operativa di Allergologia del Padiglione 13, un bollettino del polline, contenente i dati riferiti ai pollini allergenici più importanti diffusi nell'aria e raccolti dal campionatore dell'Ospedale San Martino nel corso della settimana precedente.
I valori sono espressi in concentrazione di pollini per metro cubo di aria (p/m3) e sono da considerare causa di sintomi nei soggetti allergici quando superano il valore di 10-20 p/m3.
La concentrazione pollinica è da considerare elevata, seppur con differenze tra un polline e l'altro, quando supera i 50-60 p/m3.

Un commento dello Specialista allergologo sarà pubblicato settimanalmente per aiutare i pazienti nella comprensione dei dati e nel loro utilizzo pratico.

Commento settimanale
in preparazione...


Fonte: Unità Operativa di Allergologia del Padiglione 13
Dott.ssa Susanna Voltolini